Ultimo Urlo - non visibile
Gli urli sono visibili solo agli utenti autorizzati.
 

Sostegno e aiuto allattamento

Finalmente a casa

Moderatori: cheti, luna

Sostegno e aiuto allattamento

Messaggioda Mercury1984 il 15 set 2013, 19:08

Carissimi, apro questo post per cercare un pò di sostegno e di auto sull'allattamento...vi racconto brevemente la mia storia.
La piccola è nata prematura a 30+4 e pesava 1.023. E'stata alimentata con il sondino fino al 17/07 quando ha deciso di strapparselo e si è passati al biberon..in ospedale non l'hanno mai fatta attaccare e siamo stati dimessi così: usavo e uso il bibe della mam. Avevamo parlato con il medico per tentare l'attacco e mi era stato detto di aspettare sui 3.2-3.5kg (quindi adesso) affinchè lei prendesse peso e sopratutto forze..ora, ho tentato un pò di volte di attaccarla 5 minuti prima della poppata, si attacca bene ma poi si stacca nervosa piangendo e devo darle il bibe..dopo un pò di volte del ripetersi della scena, e dopo il vaccino che me l'ha sfasata un pò di stomaco e l'ha resa un pò nervosa, ho smesso di tentare..sono passati 10 giorni..
prima tiravo il latte 5 volte e producevo 700 ml, tanto che ho riempito il freezer, ora con 6 volte copro a malapena il suo fabbisogno (mangia 85*7)...il latte è calato e ho paura che non gli basti, ogni giorno è uno stress doverlo togliere e sperare che la quantità copra..
ora, da un lato vorrei tentare di nuovo di riattaccarla nella speranza che il latte basti e per alleggerirmi e staccarmi dal tiralatte (son 3 mesi che vado avanti così...), dall'altra ho paura che non si nutra a sufficienza e mi viene da pensare che con l'artificiale sarebbe tutto più facile e io sarei meno stressata, anche se ho paura di farle del male, di non trovare il latte giusto e che insorgano millemila problemi...forse solo voi che avete vissuto una situazione simile o identica, potete capire il mio stato d'animo e la mia confusione...
Mercury1984
Poppante
Poppante
 
Messaggi: 36
Iscritto il: 12 set 2013, 12:06

Re: Sostegno e aiuto allattamento

Messaggioda Fran73 il 16 set 2013, 9:07

Cara,
e' proprio difficile consigliarti,ma anche io, e tante altre mamme qui - abbiamo avuto stress, paure e ancora stress dall'allattamento, o il mancato allattamento.
Io ho tirato il latte per 6 mesi, Anneli si attaccava male ed io avevo poco latte, quindi abbiamo praticamente sempre fatto meta' meta'.. prima una ciucciata dalla mamma, e poi un biberon per riempire lo stomaco.
Pero' la tua si attacca bene, quindi ci sono buone speranze!
Io ti consiglio di attaccarla e farla bere "alla fonte". Lo stress ci viene soprattutto dal fatto che con il bibe si conosce ogni ml che beve, mentre al seno non sai mai "quanto" ha bevuto, devi fidarti di lei e dei suoi segnali (cercando di evitare d pesarla prima e dopo, perche' cosi' davvero lo stress sale a mille!!) . Secondo te perche' piange? Il latte ci mette troppo ad arrivare, o ne arriva troppo subito?
A me avevano consigliato di darle un piccolo bibe all'inizio, per toglierle la peggio fame, e poi di attaccarla, cosi' il bisogno e' meno urgente e forse ha la pazienza di accettare il flusso piu' lento dell'allattamento. Potresti provare a fare cosi', almeno all'inizio.
Puo' darsi che la piccola cosi' sfasi un po' i suoi orari, e chieda di mangiare piu' spesso, ma cerca di resistere e offrile il seno ogni volta che vuole, la transizione al seno dopo il biberon non e' facile, ci vuole pazienza e coraggio!


in bocca al lupo!
Fran
mamma di:
Anneli, nata il 14/07/2010, a 32 settimane, 1.495 kg e
Ida, nata il 4/10/2012, a 38 settimane, 2.640 kg.

Immagine
Avatar utente
Fran73
Ometto
Ometto
 
Messaggi: 1156
Iscritto il: 10 feb 2011, 18:19
Località: Bruxelles (Belgio)

Re: Sostegno e aiuto allattamento

Messaggioda Mercury1984 il 16 set 2013, 10:49

Fran73 ha scritto:Cara,
e' proprio difficile consigliarti,ma anche io, e tante altre mamme qui - abbiamo avuto stress, paure e ancora stress dall'allattamento, o il mancato allattamento.
Io ho tirato il latte per 6 mesi, Anneli si attaccava male ed io avevo poco latte, quindi abbiamo praticamente sempre fatto meta' meta'.. prima una ciucciata dalla mamma, e poi un biberon per riempire lo stomaco.
Pero' la tua si attacca bene, quindi ci sono buone speranze!
Io ti consiglio di attaccarla e farla bere "alla fonte". Lo stress ci viene soprattutto dal fatto che con il bibe si conosce ogni ml che beve, mentre al seno non sai mai "quanto" ha bevuto, devi fidarti di lei e dei suoi segnali (cercando di evitare d pesarla prima e dopo, perche' cosi' davvero lo stress sale a mille!!) . Secondo te perche' piange? Il latte ci mette troppo ad arrivare, o ne arriva troppo subito?
A me avevano consigliato di darle un piccolo bibe all'inizio, per toglierle la peggio fame, e poi di attaccarla, cosi' il bisogno e' meno urgente e forse ha la pazienza di accettare il flusso piu' lento dell'allattamento. Potresti provare a fare cosi', almeno all'inizio.
Puo' darsi che la piccola cosi' sfasi un po' i suoi orari, e chieda di mangiare piu' spesso, ma cerca di resistere e offrile il seno ogni volta che vuole, la transizione al seno dopo il biberon non e' facile, ci vuole pazienza e coraggio!


in bocca al lupo!
Fran

sembra si attacchi bene, poi non so...il fatto è che io la sto ancora svegliando, se non si sveglia, ogni 3.5 ore per farla mangiare...non la sto pesando, se non una volta la settimana, proprio perchè già sto diventando super ansiosa di mio e manca di aggiungere altro..onestamente non so perchè piange...essendo abituata al bibe, forse perchè deve faticare di più o forse perchè non arriva a sufficienza...non so e non riesco nemmeno a capire a volte se ha fame o cosa...è che mi sembra che il latte stia calando e da un lato ho anche paura di non farglielo bastare...e che se non lo tiro non si nutra a sufficienza...è un limbo dal quale non riesco ad uscire...mi capita di piangere e sperare che se ne vada per passare all'artificiale (che forse è più semplice) e al contrario sperare che aumenti...sono in totale confusione...senza contare che a tutto questo si aggiunge lo stress quotidiano e sopratutto il fatto che con tutta questa trafila non riesco ad uscire di casa nemmeno per una passeggiata, o perchè sono troppo stanca o perchè non ho tempo e tutte le ansie del momento (nonfa la cacca da giorni, si lamenta di continuo etc..)..a volte non riesco nemmeno a tirare il latte perchè la piccola ha bisogno di me...sono seriamente combattuta...
stavo pensando di integrarle un bibe di artificiale di modo che il latte possa bastare e per recuperare un pò...ma ho paura.
Mercury1984
Poppante
Poppante
 
Messaggi: 36
Iscritto il: 12 set 2013, 12:06

Re: Sostegno e aiuto allattamento

Messaggioda silvia73 il 16 set 2013, 11:14

Purtroppo non ho allattato nessuno dei miei figli per gravi motivi di salute (anzi col primo avevo tanto latte ma avendolo potuto attaccare solo dopo 5 gg se ne è andato presto, dopo 40 gg. aimè non ne avevo più perchè dopo aver provato il biberon è quasi impossibile tornare indietro, non si attaccano più), però ti consiglio di parlarne con qualcuno di questo tuo dosagio, pediatra, ostetrica, medico della tin, non so dove abiti ma nelle città ci sono consultori appositi e consulenti della leche league http://www.lllitalia.org/
Un consiglio che ti do è di non svegliarla mai a meno che non passino oltre le 4 ore abbondanti dall'ultimo pasto perchè rimangono nervosi, il sonno è tanta manna e li aiuta a recuperare, considera che un biberon si digerisce dopo le 2 ore e 1/2 quindi non dargliene prima, segui i suoi ritmi e soprattutto...ESCI! Esci a fare una passeggiata, l'aria ai bambini fa benissimo, aumenta l'appetito e fa bene a te per scaricare le tensioni, vedrai che dopo ti sentirai meglio. Se entri nel circolo vizioso della depressione poi vedi solo tutto nero. E se il latte dovesse andarsene non fartene una colpa, si cresce benissimo anche coi latti artificiali!
Silvia - mamma di:
- Andrea - 10.03.1995 - 35 sett. 2200 gr
- Daniele - 23.02.2005 - 23 sett. + 4 gg 560 gr
la nostra storia sul sito www.danielenegro.it
Avatar utente
silvia73
Saggio
Saggio
 
Messaggi: 7604
Iscritto il: 5 apr 2007, 18:37
Località: Bobbio (PC)

Re: Sostegno e aiuto allattamento

Messaggioda Fran73 il 16 set 2013, 11:55

Devi prenderti cura anche di te, non solo di lei!
esci a passeggiare, prendi aria, bevi tanto e mangia sano.
Poi ti serve un alleato, qualcuno di esperto che ti sappia ascoltare e consigliare (e magari che guardi quando allatti, per controllare l'attacco e aiutarti a posizionare bene la bimba, per evitarti mal di schiema futuri).

Se pesa 3.5 kg, e' capacissima di urlare se ha fame, qundi non ti crucciare troppo che non mangi abbastanza, e lasciala dormire.
e poi, cerca di sdrammatizzare un po'.. hai una bella bimba che cresce bene.. che il latte sia tuo o artificiale alla fine e' un dettaglio!!

:D
Fran
mamma di:
Anneli, nata il 14/07/2010, a 32 settimane, 1.495 kg e
Ida, nata il 4/10/2012, a 38 settimane, 2.640 kg.

Immagine
Avatar utente
Fran73
Ometto
Ometto
 
Messaggi: 1156
Iscritto il: 10 feb 2011, 18:19
Località: Bruxelles (Belgio)

Re: Sostegno e aiuto allattamento

Messaggioda Lorenza il 16 set 2013, 15:17

Ciao, io ho attaccato Davide prima della dimissione, quindi non era neanche 2 kg, ma si era abituato al biberon e non gradiva molto il flusso più lento della mammella. A casa quindi alternavo una poppata al seno ed una al biberon con il mio latte "tirato" (avevo una scorta notevole e continuavo a tirarmelo con il tiralatte)--ogni 5/6 ore la mammella era bella piena, il latte usciva bene e lui rimaneva attaccato.
Con il mio secondogenito, non prematuro, allattato al seno fin da subito, ho avuto problemi in corrispondenza di una ondata molto forte di caldo---sembrava non avere appetito, si staccava continuamente e temevo si disidratasse non mangiando abbastanza con quella temperatura---ho comprato il DAS, un dispositivo con un contenitore di plastica con il latte artificiale con dei piccolissimi tubicini di gomma che arrivano ai capezzoli e vi si attaccano (è difficile da spiegare): in pratica il bimbo con una ciucciata sola prende sia latte materno che artificiale e si mantiene lo stimolo della suzione.
Non è economico e nemmeno comodissimo, ma efficace.
E' normale la tua ansia, tieni presente che tutti ti daranno consigli diversi e potresti sentirti disorientata; mi sento di dirti, come per molte cose che affronterai in futuro, che i bimbi prematuri all'inizio hanno esigenze diverse dai nati a termine e alcune modalità, nell'alimentazione come in altre cose, non sono del tutto adeguate; ad esempio, i nostri devono recuperare peso ma in genere mangiano poco---troverai qui tante testimonianze---e da molti ti senti dire "ma dai, quando ha fame mangia!"....per i nostri il concetto di "fame" è relativo, non sono mangioni, almeno nei primi anni, poi è una fase che si supera (il mio ha quasi 9 anni :wink: ); non ti scoraggiare e vedrai che prenderai le "misure" alla tua piccola e vieni pure a trovarci,vedrai che molte cose del tuo percorso qui le hanno passate in tanti/e, in bocca al lupo!
Immagine
Immagine

Lorenza
mamma di Davide 20/10/2004 (29 w+ 1 g, 960 gr) e Andrea 07/04/2010 (37w + 5 g, 3310 gr)
Avatar utente
Lorenza
Omaccione
Omaccione
 
Messaggi: 2572
Iscritto il: 4 apr 2007, 17:09
Località: Bologna

Re: Sostegno e aiuto allattamento

Messaggioda mariateresa il 17 set 2013, 23:46

Concordo con le altre mamme..l'allattamento al seno è una cosa bellissima e fa bene, vale la pena insistere tanto e fare dei sacrifici..ma senza cadere in una spirale di ansia che non fa bene nè a te nè alla tua bimba..prova magari ad attaccarla non troppo affamata, non so offrile prima un pò di latte e poi attaccala al seno, forse potrebbe servire ad iniziare la poppata al seno in modo meno nervoso..in bocca al lupo
Maria Teresa mamma di Antonio 05-02-07 (38 w) e Francesca 30-09-09 (24 w), peso g. 573. Dimessa il 19/02/10

ImmagineImmagine

ImmagineImmagine
Avatar utente
mariateresa
Signore
Signore
 
Messaggi: 3292
Iscritto il: 24 mar 2010, 20:06
Località: Foggia

Re: Sostegno e aiuto allattamento

Messaggioda ireneH2O14 il 3 dic 2014, 13:08

Ciao,
sono Lisa, mamma di Irene nata il 5 agosto '14 alla 33+4 per distacco di placenta (1510g). Scrivo per raccontare la mia esperienza positiva e per dare un po' di speranza a chi sta tentando o vorrebbe tentare il passaggio da biberon a seno. Irene ha passato 4 settimane in TIN e all'inizio si alimentava con il sondino, poi, dopo una settimana, siamo passati al biberon. Io mi sono da subito tirata il latte ogni 3 ore (4 di notte) e non mi è mai mancato anche se in alcuni periodi mi è diminuito, forse a causa di stanchezza e stress. Intanto consiglio di provare diversi tiralatte per trovare quello più adatto a voi, manuale, elettrico e di diverse marche noleggiabili in farmacia (io consiglio il medela symphony). Dopo alcune settimane ho chiesto se era possibile tentare di attaccarla al seno, ma mi hanno detto che era troppo piccola per affaticarla e mi hanno suggerito di attaccarla solo una volta al giorno, di mattina e per un tempo limitato (fare la doppia pesata e poi darle la giunta con il biberon). All'inizio è stato deludente (anche se si attaccava bene) perchè faceva veramente fatica e mangiava poco e niente ma ho sempre creduto che il contatto fisico facesse comunque bene; pian piano avrebbe imparato l'odore, il calore e la morbidezza del seno. Arrivata a casa ho continuato ad attaccarla una volta al giorno, ma a volte mi facevo prendere dallo sconforto e non lo facevo.... arrivato il giorno presunto del parto, dopo un mese e mezzo di tiralatte e molto stanca, ho deciso che era ora di attaccarla al seno con decisione; avendo raggiunto ormai i 3kg l'ho ritenuta abbastanza forte. Da quel giorno ho praticamente smesso di darle il biberon, per un paio di giorni ha mangiato un po' meno (tipo 60g anzichè 80 a poppata) ma poi ha preso il ritmo e non ha più smesso.
Ora ha 4 mesi (2 e mezzo di età corretta), pesa più di 5 kg e titta al seno con gran gusto. Il passaggio da biberon a seno non è sempre e per forza difficile, sono convinta che per la mamma sia una fatica soprattutto a livello psicologico ed emotivo, ma sapendo aspettare il momento giusto e presentando il seno un po' x volta come un amico da conoscere, può succedere che tutto fili liscio :D
Altro consiglio: se avete problemi con l'allattamento, chiedete aiuto a consulenti dalla vostra zona o all'ausl, non solo ad amici e parenti, perchè ci sono tanti pregiudizi, tanti falsi miti, anche con le più buone intenzioni.
Lisa, mamma di Irene (33+4)
Avatar utente
ireneH2O14
Prematuro
Prematuro
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 3 dic 2014, 12:23
Località: Faenza (RA)

Re: Sostegno e aiuto allattamento

Messaggioda Fran73 il 3 dic 2014, 23:40

Che bella testimonianza, grazie Lisa!

Fran
mamma di:
Anneli, nata il 14/07/2010, a 32 settimane, 1.495 kg e
Ida, nata il 4/10/2012, a 38 settimane, 2.640 kg.

Immagine
Avatar utente
Fran73
Ometto
Ometto
 
Messaggi: 1156
Iscritto il: 10 feb 2011, 18:19
Località: Bruxelles (Belgio)

Re: Sostegno e aiuto allattamento

Messaggioda StefyFra il 5 dic 2014, 9:51

Ciao Irene
la mia esperienza con l' allattamento è molto simile alla tua.. Mia figlia è stata un mese in ospedale e anche lei si attaccava ma non aveva la forza di ciucciare a sufficienza, per cui mi tiravo il latte e lei prendeva il biberon e quello che non prendeva così le veniva dato con il sondino. Era una vera impresa farla mangiare ( e a dir la verità lo è ancora e ha 28 mesi :D ). Io avevo latte in abbondanza, ma tutte quelle che come noi si son fatte venire la montata lattea con il tiralatte sanno quanto è impegnativo... Mi mettevo la sveglia e lo tiravo ogni tre ore ..per un bel po' di settimane senza saltare la notte ... Però ne è valsa la pena .. Quando è arrivata ai 3kg circa (più o meno ai 3 mesi anagrafici) l' ho attaccata solo al seno ... Ed è stato difficile all'inizio perché lei stava attacata ore come i neonati.. All'inizio ho provato anche a fare la doppia pesata o a darle un pasto al seno e uno al biberon con il mio latte, per controllare meglio cosa mangiava, ma era veramente pesante. Dopo una settimana ho deciso solo seno, se cresceva voleva dire che andava tutto bene... E lei cresceva e dormiva tutta la notte per cui mangiava abbastanza. Avevo persino ancora del latte surgelato.. :lol:
L' ho allattata per 10 mesi e mezzo fino a che ha deciso lei :D .
Devo dire che per me è stato fondamentale anche l' appoggio di mio marito e di mia mamma che anche se vedevano quanto era dura per me ma quanto ci tenessi ad allattare, non mi hanno mai forzata a scegliere, ma sostenuta..
un in bocca al lupo quindi a tutte le mamme che vogliono allattare perché possano riuscire
Stefania mamma di Francesca 4/08/12 34w 1,890 kg 42cm e di Andrea 29/07/14 37+5 w 3,880 kg 50,5cm
Avatar utente
StefyFra
Lattante
Lattante
 
Messaggi: 145
Iscritto il: 28 apr 2013, 0:43

Re: Sostegno e aiuto allattamento

Messaggioda Mercury1984 il 12 dic 2014, 10:51

CAre :D
ho visto che avete uppato il mio post!
Alla fine decisi di darle LA per la mia salute mentale e psicofisica e dunque per il suo bene: meglio una mamma serena che una mamma esaurita..
ero davvero arrivita allo stremo e togliendole il mio latte la gente mi mise alla gogna..ma le gentilissima signora del consultorio mi disse testuali parole "meglio una mamma serena che da il bibe che una piena di ansie per l'allattamento"..di li ho mollato l'osso dopo 3 mesi di tiralatte, ero sull'orlo di una crisi di nervi e della depressione per la stanchezza, perchè elisa vomitava peggio dell'esorcista e perchè ero sola e lei non ce la faceva davvero...ho mollato e ad oggi, nonostante mi dispiaccia non aver avuto quel contatto, sono serena e in pace con la mia decisione!
Eli sta bene, ha 18 mesi e 15 1/2 corr e cresce lentamente ma in armonia, ma sopratutto è una gran monellissima!
un abbraccio! e complimenti a chi ce l'ha fatta! :P :P
Mercury1984
Poppante
Poppante
 
Messaggi: 36
Iscritto il: 12 set 2013, 12:06

Re: Sostegno e aiuto allattamento

Messaggioda MammaSole il 13 dic 2014, 21:37

E' giusto anche quello che dici tu Mercury, nel nostro caso abbiamo anche l'impegno di recuperare una serenità che è stata stravolta dagli eventi.
Secondo me una cosa importante è provarci perchè allattare è una delle cose più belle dell'essere madre, il mio rammarico è di non averlo potuto fare con la mia bimba (cosa che per fortuna sono riuscita a fare con il secondo) e che nessuno mi abbia aiutato nonostante le richieste ad avviarlo e mantenere il latte, appena la vedevano così piccola, mi dicevano di darle il biberon e di aspettare che raggiungesse un certo peso, ma io sono passata al LA solo dopo 30 giorni :( senza essere mai riuscita a farla attaccare. Però se nonostante i tentativi non ingrana come dovrebbe è ingiusto incaponirsi a scapito del bambino.
Maria Sole è nata il 20 luglio 2009 - w 31+5 gr 1370 cm 41 - 30 gg di TIN
Diego è nato il 28 novembre 2011 - w 37+4 gr 3240 cm 48,5 - a casa dopo 5 giorni

ImmagineImmagine

ImmagineImmagine
Avatar utente
MammaSole
Signore
Signore
 
Messaggi: 3003
Iscritto il: 28 nov 2009, 20:57
Località: Torino


Torna a Dopo le dimissioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

 


MKPortal ©2003-2008 mkportal.it